Le Origini di Limbiate

Storia

Alle origini conosciuta come 'Lemiate' (che significa 'limite' con riferimento al fatto che confina con le Groane), Limbiate vede il proprio territorio occupato dai Romani e prima ancora dalle popolazioni celtiche.

Di fatto la Brianza venne occupata dai Celti che si insediarono tra il Ticino e l'Adda insieme alle trib¨ degli Insubri, una popolazione di pastori che poco appariva dedita alla agricoltura; furono loro ad attribuire ilá toponimo 'Brianza' derivante dalla radice gallica 'brig', ossia 'altura', che si trova in diversi toponimi di cittÓ collinari o alpestri.

In epoca successiva si stabilirono qui anche i legionari romani con i loro accampamenti invernali; tra il 224 e il 220 a.C. infatti i Romani occuparono l'attuale Brianza dopo aver sconfitto le varie trib¨ galliche. La romanizzazione si complet˛ ai tempi di Giulio Cesare quando la popolazioneá cresceva di agricoltura grazie alle terre fertili.

Il territorio di Limbiate faceva parte nel Cinquecento del feudo della pieve di Seveso e i feudatari di queste terre erano stati membri delle antiche famiglie lombarde dei Carcassola e degli Arese, i primi tra la metÓ del XVI secolo e l'inizio del XVII mentre gli altri dopo il Seicento.

Adesso invece il paese, messo da parte il suo passato di centro agricolo, Ŕ divenuto importante nel corso del Novecento per le sue industrie e per le sue testimonianze architettoniche.